The Long Road to the Hall of Fame & Kento

The Long Road to the Hall of Fame & Kento

Sabato 17 gennaio 2015 COX18 presenta il documentario The Long Road to the Hall of Fame e il concerto di Kento featuring The Voodoo Brothers.

ORE 22,00 Presentazione del documentario con il regista Réda Zine. A seguire la proiezione in lingua originale con sottotitoli in italiano.

THE LONG ROAD TO THE HALL OF FAME
(Marocco-Italia-USA/2014) di Réda Zine (68′)

Il documentario racconta la vita di Tony King alias Malik Farrakhan, una storia che attraversa mezzo secolo di storia afroamericana. Nato negli anni della segregazione, è stato tra i primi giocatori di football professionisti di colore, poi modello e attore in film blaxploitation, come Shaft, e ancora guardia del corpo dei Public Enemy. Attivista politico, entra a far parte della Nation of Islam prendendo il nome di Malik Farrakhan. Un uomo che “sembrava aver vissuto diverse vite parallele” lo definisce Réda Zine, regista marocchino bolognese d’adozione.

Girato a partire dal 2009 tra Bologna, New York, Ohio, Tenesse Manchester, Los Angeles, Parigi, “THE LONG ROAD” è una produzione indipendente, realizzata senza finanziamenti istituzionali ma unicamente grazie al lavoro e al sostegno di due realtà (lo studio Undervilla di Bologna e Duna Studio di Russi) e grazie al contributo fondamentale di amici e sostenitori. Anche la colonna sonora del film è stata realizzata in modo indipendente, coinvolgendo più di venti musicisti e artisti tra Italia e Stati Uniti, distribuita da SLAMjamz Records e già disponibile in versione digitale: https://itunes.apple.com/it/album/long-road-to-hall-fame-original/id939037228.

Regia e Produzione
Reda Zine

https://twitter.com/afnorock

Produzione
Undervilla
www.undervilla.com

Colonna Sonora
Fabrizio Puglisi
facebook.com/fabrizio.puglisi.31

http://www.thelongroadproject.com/

https://twitter.com/longroadproject

ORE 01,00 Concerto:

KENTO featuring JOLKIPALKI & SHINY D

Kento presenta Radici: il suo ultimo progetto musicale, realizzato insieme ad una vera e propria band. Le tracce di questo album vedono l’MC affiancare il meglio della propria espressione lirica al calore del suono analogico. La passione di Kento per il rap degli anni ’80 e ’90 incontra quella per il cantautorato italiano e la canzone di protesta degli Anni ’60 e ’70, insieme agli echi d’oltreoceano della spoken word e slam poetry/dub poetry più storica (Gil Scott-Heron, The Last Poets, Mutabaruka, Linton Kwesi Johnson). A livello musicale, il progetto si propone di ridiscendere le radici della black music fino al blues del Delta degli anni ’20 e 30. La produzione artistica è affidata a David “Shiny D” Assuntino (pianoforte, synth, piano elettrico, organo, voce: Torpedo Sound Machine, Livity Band) e a Federico “JolkiPalki” Camici (basso, ukulele bass: Torpedo Sound Machine, Honeybird & The Birdies) che lo accompagneranno nel live in COX18..

https://twitter.com/FrancescoKento

www.facebook.com/pages/Kento/149328633881

CREDITS: JACOPO PUGGIOLI (per la foto nel Flyer).